Categoria: Architettura

La particolare bellezza – Mostra

Sarà inaugurata venerdi 22 marzo 2019 alle ore 17.30, presso il Museo Diocesano di Ancona, la mostra fotografica “La particolare bellezza. Il processo creativo del dettaglio in architettura“.
La mostra è allestita nelle sale del Museo, accanto ai reperti e agli oggetti esposti, in un abbinamento storico – artistico che intende unire il fermo fotografico al tempo in cui è stata progettata ed edificata la chiesa.
L’esposizione rappresenterà anche l’occasione per porre l’accento sulla ricca collezione di reperti e oggetti esposti nel Museo che rappresentano, insieme alle chiese anconetane in mostra, un tassello importante della storia e della cultura anconetana.
La mostra, nata da un progetto di Claudio Desideri, è stata curata da Diego Masala e Paola Pacchiarotti ed è stata organizzata in collaborazione con il Circolo fotografico AVIS M.Giacomelli BFI di Osimo,con il patrocinio e il contributo del Consiglio regionale delle Marche, il patrocinio del Comune e della Provincia di Ancona, dell’Università Politecnica delle Marche e dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale. Hanno sostenuto l’iniziativa TreValli CooperlatAssiadriatica, Agrinsieme, Confidicoop Marche e la BCC Banca di Filottrano.

APERTURA dal 22 marzo al 22 ottobre, aperto sabato e domenica con orario 10,00/12,30 e 16,00/19,00. Saranno possibili visite guidate per gruppi anche nei giorni feriali previa prenotazione.

INFO e PRENOTAZIONI tel 3208773610  //  museo.ancona@diocesi.ancona.it  //  www.museodiocesanoancona.it  //  info@sauromarini.it


 

Affacci Ducali

Una veloce visita a Urbino, i torricini che troneggiano su Borgo Mercatale, la risalita della rampa elicoidale, e poi un bel giro del centro e una visita del Palazzo Ducale chenontistancamai…!
Per ora beccatevi questi Affacci Ducali.
Non vi preoccupate, la crescia sfogliata alle verdure ha fatto la sua ottima presenza!

Pennichella?

A Cagli (PU) per la mostra del fotografo Adriano Gamberini “Incontri, sguardi, emozioni, colori lungo le strade del mondo”.
Da una sala all’altra l’occhio viene attirato da questa fuga di porte e in fondo una persona in relax.
Non era – come si può pensare – uno dei custodi, ma un signore che aveva deciso di prendersi una pausa rilassante, mentre la consorte visitava la bellissima mostra di Adriano.
De gustibus…


 

Red skeleton in the night

Uno scheletro rosso nella notte, segno di tempi difficili, nei quali si demolisce più che costruire, si abbandona più che curare, si lascia in mano al degrado più che far rivivere.
Segni di tempi in cui le borse erano piene, e magari le teste un po’ meno…
E ora là, in attesa di un compratore che non c’è, sognando il solito Farinetti, venditore di cibi, amico dei potenti… sognando un miracolo che impedisca l’ulteriore degrado di un centro sempre più anestetizzato dalla mancanza di idee, sognando una rinascita difficile a venire…


 

Calatrava FS Station AV, RE

Calatrava FS Station AV, RE

Un passaggio veloce in A1.
Come resistere al fascino di questa magnifica “fisarmonica” di Santiago Calatrava, architetto progettista della stazione FS Alta velocità di Reggio Emilia.
Uno stop veloce, imbraccio l’apparecchio, prendo la mira e … zac!
Uno scatto del mio LG-P700, eh si, certo, del telefonino… che pensavi che era una foto presa con una macchina fotografica?
Niente di che, semplice telefonino, ma non sono ancora riuscito a fotografarla in modo serio.
Accontentatiamoci!!!